Voluntourism

Integrazione del volontariato nel turismo.
Fare “VolunTourism” è un’opportunità, diventare “VolunTourist” è una scelta...
Sempre più spesso persone assuefatte dal tran-tran della vita frenetica decidono d’impiegare il loro tempo per seguire progetti finalizzati al supporto delle comunità africane o per progetti ambientali, compresi quelli per la difesa degli animali in via d’estinzione.
AIEA - Voluntourism Questi viaggi sono 100% pura avventura, evitando le vacanze “All Inclusive”, divenute negli ultimi anni una specie di moda. Il VolunTourism è un valido strumento che rende compatibile il turismo con lo sviluppo responsabile dei paesi visitati, creando possibilità in più per le comunità locali e supportando gli sforzi atti a proteggere la biodiversità.
Fare VolunTourism significa permettere a tanti progetti di raggiungere i loro obiettivi. L’aiuto di tutti è importante e ogni VolonTourist, ognuno di voi, apporta qualcosa di speciale e unico nel progetto.

Evolvere da turista a volontario è un modo di maturare
Scegliere un programma di volontariato in Africa ti rende consapevole e ti fa capire che fai parte di qualcosa di veramente speciale e meritevole. Il VolunTourism è un’esperienza che cambia la vita e, a volte, la stravolge completamente. Essere coinvolti nella ricerca, nella cura o nel salvataggio di animali in pericolo d’estinzione anche se non si è veterinari è possibile, basta l’amore per queste meravigliose creature. Avere l’occasione d’aiutare una comunità attraverso gli orfanotrofi, immergendosi nella cultura locale e trasformare la vacanza in un viaggio emozionale oggi è possibile.

Io volontario? Si VolunTourist!
Un buon volontario ha tante caratteristiche ma le più importanti sono: una mente aperta, rispetto delle diversità umane e ambientali e infine, tanto entusiasmo. I dettagli durante la scelta di un progetto di volontariato sono fondamentali. Ponetevi queste semplici domande:

Dove voglio andare?
In un posto isolato dal mondo o vicino alla città? Ci sono progetti in cui l’unica cosa che si può fare alla sera è parlare davanti al fuoco o leggere un libro. Se desideri uscire o andare al ristorante, per negozi, avere l’accesso a Internet non scegliere un progetto nel mezzo di una savana ma vicino ai centri abitati principali. Se al contrario desideri cimentarti in un’esperienza lontana dalle persone e a contatto stretto con la natura, cerca solo progetti che ti assicurino la genuinità dell’esperienza naturale.

Cosa voglio fare?
Assicurati dei compiti che andrai a svolgere. Scegliendo un programma con gli elefantipuoi pensare di lavorare con loro e curarli, ma non sorprenderti se durante il progetto ti ritrovi a costruire e pulire recinti o riparare gli abbeveratoi. Se vuoi scegliere un progetto che segue le cure sanitarie (orfanotrofi, ospedali, ecc.) ricordati che in alcuni paesi africani le cliniche e gli ospedali non sono come quelli europei.Se ami i bambini e desideri aiutare gli orfani sappi che andartene alla fine sarà davvero difficile, come lo sarà per loro… quindi preparati a tornare.

Communities o Wildlife?
La scelta è, ovviamente, molto personale. Sfortunatamente molte zone d’Africa hanno necessita in entrambi i casi: in quasi tutti i paesi dove sono presenti i nostri progetti ci sono persone da aiutare e animali da salvare. Rivolgiti alla nostra referente AIEA, oltre a essere una VolunTourist esperta conosce i vari progetti ed i responsabili locali.

Alloggio?
Di regola si dorme in stanze/tende con altre persone. Se condividere l’alloggio con altre persone, magari di nazionalità e lingua diverse, ti crea dei problemi assicurati di trovare una proposta dove potrai scegliere alloggio privato o in coppia.

Clima?
Se odi il freddo di sicuro non sceglierai un progetto di ricerca sul Kilimanjaro e se l’umidità e il caldo africano ti fanno fondere, meglio non andare in Africa durante la stagione delle piogge.

Cibo?
In molti progetti i volontari provvedono a cucinarsi la cena o, a turno, si prepara il pranzo in comune. Se odi cucinare o sei imbarazzato a farlo per tutto il team, cerca un progetto dove almeno il pranzo sia incluso oppure offri il tuo aiuto occupandoti della spesa o lavando i piatti. Se hai allergie o intolleranze importanti avvisa i responsabili del campo e fallo presente prima di cimentarti nel tuo viaggio.

Cosa mi aspetto?
E’ buona abitudine leggere commenti, links e chiedere ai volontari che vi sono stati prima di voi cosa realmente hanno fatto, eventuali difficoltà e la loro opinione. L’ Associazione Italiana Esperti d’Africa propone una selezione accurata di progetti ai quali abbiamo partecipato in prima persona, in cui crediamo e che sosteniamo attivamente.

Perché pagare un progetto di volontariato?
Il VolunTourism è un modo meraviglioso per conoscere paesi e culture lontane, ma è anche un modo per imparare a conoscere se stessi. L’Africa è un continente molto grande e arrivarci, spesso, costa molto. La maggior parte dei costi servono per coprire le spesedell’alloggio, il cibo e i trasporti. Una piccola parte viene dedicata ai responsabili dei vari progetti. I responsabili sono persone brillanti che danno la possibilità a persone come te con il loro tempo, energia ed esperienza, di partecipare ai progetti in tutta sicurezza, aiutandoti in caso di bisogno.

Quanto dura?
In passato fare del volontariato significava un soggiorno di 3 o 6 mesi ed era fondamentalmente orientato verso il volontariato umanitario (esempio Croce Rossa, ecc.). Ora esistono una moltitudine di opzioni,sia per il tipo di progetto e anche per la durata. Ci sono esperienze di VolunTourism che possono durare 1 o 2 settimane, fino a progetti che superano i 6 mesi. Si può anche abbinare un viaggio turistico a un’esperienza di VolunTourism oppure seguire due progetti in una sola vacanza.

Esiste un’età limite?
Assolutamente no, ovviamente ognuno deve valutare il progetto idoneo alla propria persona e alla propria preparazione. Chi è in possesso di doti o skills particolarmente indicate per il lavoro con i bambini potrà scegliere le esperienze negli orfanotrofi e nelle scuole; chi invece ama gli animali e magari ha qualche abilità pratica particolare potrà dedicarsi ai progetti con la fauna.

Bagaglio
Alla partenza ci si sente un po’ spaesati, questa è, a tutti gli effetti,un’avventura. Lavorare nelle ferie è strano perché nella nostra cultura la vacanza è associata ad un tempo di “non lavoro”, il VolunTourism è una bellissima esperienza che vi farà cambiare opinione.
La valigia sarà colma di tutto e di più: vestiti, scarpe, pastiglie, spray anti-insetti, libri, k-way, creme, i-pod, cibo, macchina fotografica, ecc..ecc.. sfruttando al massimo i chili concessi dalla compagnia aerea.Al rientro ci si rende conto che il bagaglio peserà la metà, avrete lasciato tutto quello che era possibile allo staff e ai bambini. In cambio, però, a casa porterete solo le cose più importanti: amici, ricordi,nuovi progetti e soprattutto nuovi orizzonti.

Per informazioni: info@espertiafrica.it